Riqualificazione energetica delle strutture

La riqualificazione energetica di un edificio è finalizzata a:

  • migliorare il comfort degli ambienti interni;

  • contenere i consumi di energia;

  • ridurre le emissioni di inquinanti e il relativo impatto sull’ambiente;

  • utilizzare in modo razionale le risorse, attraverso l’utilizzo di fonti energetiche rinnovabili in sostituzione dei combustibili fossili;

  • ottimizzare la gestione dei servizi energetici attraverso sistemi di termoregolazione contabilizzazione del calore.

Il consulente incaricato si occupa della progettazione della parte energetica degli edifici, in particolare:

  • Migliorare le prestazioni dell’involucro edilizio (incremento dell’isolamento termico, sostituzione dei serramenti, installazione di idonei sistemi di schermatura solare…);

  • Progettazione dell’impianto termico di riscaldamento, raffrescamento e acqua calda sanitaria, oppure sostituzione di componenti obsoleti degli impianti di climatizzazione invernale e di illuminazione, con altri più efficienti dal punto di vista energetico e con minore impatto sull’ambiente in termini di emissioni prodotte;

  • Utilizzo dell’energia gratuita del sole, per la produzione di energia elettrica (pannelli fotovoltaici) e termica (collettori solari);

  • La corretta gestione della ventilazione naturale e del raffrescamento passivo, al fine di limitare la diffusione di impianti di condizionamento estivo, responsabili dell’incremento dei consumi elettrici;

  • La revisione della contrattualistica inerente ai servizi energetici (meccanismi di incentivi/disincentivi finanziari);

  • L’introduzione di sistemi di contabilizzazione individuale dell’energia per la sensibilizzazione alla ridu

  • zione dei consumi.

Le fasi della consulenza per il miglioramento del rendimento energetico del fabbricato sono:

  • Sopralluogo per l’analisi e il rilevamento dello stato di fatto dell’edificio, delle tecniche di costruzione, delle caratteristiche dell’involucro e degli impianti;

  • Valutazionedei consumi energetici e della prestazione energetica del fabbricato;

  • Proposta dei pos

  • sibili interventi di miglioramento energetico, con conseguente valutazione della classe energetica

  •  raggiungibile, quantificazione economica dell’intervento e risparmio annuo ottenibile con conseguente periodo di ammortamento.

Per gli interventi di riqualificazione energetica è possibile usufruire della detrazione fiscale delle spese sostenute per l’efficienza energetica, oppure degli incentivi per conto termico.